Un primo approccio alla Seo

seo-wordpress

L’intento di questo articolo è offrire un primo approccio alla Seo, sicuramente incompleto e parziale ma comunque chiarificatore rispetto all’ampio e a volte oscuro mondo del posizionamento dei siti sui motori di ricerca.

Cos’è la Seo?

La Seo (search engine optimization) è l’insieme di tutte le azioni volte ad ottimizzare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.

La materia è ampia e si divide in 2 macroaree: Seo On Page e Seo Off page, che a loro volta si ramificano in una serie di attività specifiche, compiute spesso da professionalità diverse.

In cosa consiste il lavoro dei Seo?

Il lavoro del Seo in generale consiste nel realizzare siti e contenuti la cui struttura sia gradita a Google, siti e contenuti che facilitino il lavoro dei crawler e degli spider (software che analizzano i contenuti dei siti internet) e che contemporaneamente siano di facile utilizzo ed utili per gli utenti.

Detto così sembrerebbe un lavoro semplice: basta rispettare determinate regole e Google premierà il tuo sito posizionandolo ai primi posti della S.E.R.P. (Search Engine Result Page).

La realtà purtroppo per i Seo però è diversa, Google non è un’entità immobile e le regole cambiano, a volte repentinamente, a suon di Update che aggiornano continuamente l’algoritmo (Google Medic Update, Mobilegeddon, Penguin, Panda solo per citarne alcuni).

Alcune tecniche che 10 anni fa erano premianti (come ripetere in una pagina del sito le kw 100 volte) oggi sono penalizzanti (keywords stuffing).

Google è in continua evoluzione e lo sviluppo dell’intelligenza artificiale (machine learning) sta facendo passi da gigante: il sito deve sì essere realizzato per essere di gradimento ai motori di ricerca ma l’esperienza utente, la velocità, la completezza e l’utilità dei contenuti stanno facendo sempre di più la parte del leone.

Esistono ancora delle regole imprescindibili da seguire per posizionare in alto il proprio siti sui motori di ricerca?

Per la fortuna dei Seo di tutto il mondo si!

Qualche anno fa le agenzie di digital marketing americane Backlinko e Sigle Grain hanno stilato una lista con i 200 fattori di ranking da tener presente quando si realizza un sito.

Ecco 5 dei 200 fattori di Ranking che tiene in considerazione Google:

Keyword in Title Tag
Keyword in description Tag
Keyword Appear in H1 Tag
Content Lenght
Page Loading

Ma ci sono anche i segnali social, la struttura del sito, l’anzianità del dominio, link interni, backlink, struttura del sito, file robots.txt e chi più ne ha più ne metta.

Come già detto l’algoritmo di Google si sta sempre più “umanizzando” quindi, per quanto riguarda la produzione di contenuti bisogna sempre più tener presente l’user intent e produrre testi che realmente rispondano a ciò che gli utenti stanno cercando.

È divenuto inoltre indispensabile realizzare siti responsive per tutti i dispositivi, con immagini ottimizzate e una navigabilità intuitiva che permetta di esplorare il sito semplicemente (stando attenti nel contempo agli url ed ai percorsi di navigazione).

Insomma per realizzare una piattaforma Seo-friendly il lavoro da fare è tanto e coinvolge professionisti con competenze trasversali.

La realizzazione di un sito internet è un lavoro complesso; è un lavoro che oggi deve tenere conto di fattori che 10 anni fa erano sconosciuti o ininfluenti e che molto probabilmente tra altri 10 anni saranno nuovamente soppiantati da altro.

Il lavoro del Seo è in continua evoluzione, è un rapporto di amore ed odio con i motori di ricerca, è un lavoro di interpretazione, di studio, di pianificazione e di correzioni continue, e ciò riguarda tutti i rami in cui si sviluppa il vasto ecosistema Seo.

Hai bisogno di posizionare in alto il tuo sito sui motori di ricerca?

Scopri cosa possiamo fare per te. Visita la sezione del sito dedicata alla Seo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.